Hybrid Green Technology e Riscaldamento Globale


Non cè niente di più grenn di un pannello fotovoltaico ibrido e i motivi sono semplicemnte di natura fisica.

Sono oramai passati quasi 10 anni da quando la tecnologia ibrida fotovoltaica ha iniziato a muovere i primi passi e da allora la nostra consapevolezza e quella di chi come noi ha scelto questa tecnologia è che l’ibrido è molto più ecologico di un pannello fotovoltaico standard.

Il perchè è banalmente semplice ma per questini altrettanto banali non viene preso in considerazione, detto terra terra se un pannello fotovoltaico facesse fumo come una caldaia allora ci si preoccuperebbe di ridurre la temperatura di questo fumo, come si è fatto con l’introduzione delle caldaie a condensazione, ma siccome non cè fumo si pensa che non ci sia “arrosto”.

Ma è quì il problema l’arrosto c’è ed è anche bello caldo! 

In un pannello fotovoltaico la luce si “trasforma” in energia elettrica con una efficienza variabile dal 15 al 20% circa rispetto all’energia ricevuta, e il resto? Il resto si trasforma in calore e viene disperso in ambiente a temperature che possono raggiungere i 70-80 °C .

Ogni kW di fotovoltaico di picco installato produce 3,5 kW di picco di energia termica, ogni MW produce 3,5 MW, ogni GW produce 3,5 GW e così via che si dissipa nell’ambiente e che invece con i pannelli ibridi è recuperabile e utilizzabile per acqua calda, riscaldamento e raffrescamento.

La temperatura di un pannello ibrido può essere controllata e abbassata fino alla temperatura ambiente evitando di dissipare energia che inevitabilmente non fa altro che aumentare il riscaldamento globale.

Inoltre utilizzando l’energia termica del fotovoltaico non si utilizza energia fossile con ulteriore risparmio di emissioni, CO”2, ecc.

Ecco perchè l’ibrido è più Green del fotovoltaico, bisogna prendere coscenza di questo problema e incentivare l’installazione di pannelli ibridi per contribuire a contenere il riscaldamento globale entro i limiti degli accordi di Parigi.

La tecnologia ibrida SoLink può essere applicata anche a pannelli fotovoltaici già installati ed è compatibile con oltre il 90 % dei pannelli fotovoltaici in commercio.

Puoi approfondire il problema del riscaldamento globale su questi link:

http://www.greenstyle.it/storie/riscaldamento-globale

http://www.rinnovabili.it/ambiente/riscaldamento-globale-1-5-c-333/

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *